Come scegliere mobili da ufficio

A molti capita di dover arredare rapidamente e con costi contenuti un ufficio nuovo. Può capitare che si decida di aprire una start-up con un gruppo di amici oppure di ampliare la propria attività e scoprire che il coworking non è più sufficiente.

Si cerca velocemente un nuovo locale, si è immersi nella burocrazia che un nuovo ufficio richiede, e non si ha nè molto tempo nè molte risorse per scegliere l’arredamento ideale.
In questo caso quello che potrebbe fare al caso vostro è optare per una soluzione completa: scegliere un set di mobili da ufficio economici e di qualità, senza doversi preoccupare di selezionare ogni singolo elemento utile.

Come scegliere l’arredamento da ufficio

Una combinazione di mobili da ufficio è un insieme di prodotti salva tempo: non bisogna pensare a molto, si sceglie al configurazione ideale, si spende poco e si ottiene un gran vantaggio in termini di stress risparmiato – a parità di efficacia di risultato.

Ma cosa vuol dire selezionare una combinazione? Semplice. La base di cui avrete bisogno per il vostro nuovo ufficio sarà probabilmente composta da:

  • scrivania, spaziosa e in materiale antiriflesso e antigraffio
  • cassettiera, ampia per accogliere documenti e cartelle, magari con serratura per i contratti riservati
  • contenitore alto, o meglio un armadio porta documenti per archiviare i faldoni

Tutto questo, in coordinato, è una tipica combinazione che potrete trovare sul mercato.

Mobili da ufficio economici: esempi e prezzi

Opzione disponibile economica ma efficace: una scrivania pannellata con struttura in legno, con piano di lavoro e basi piuttosto spesse, alla quale si aggiunge una cassettiera su ruote con tre cassetti con serratura e un contenitore basso con quattro ante in legno sempre con serratura. Il prezzo totale della combinazione è di 384 Euro in offerta, una cifra assolutamente accessibile se avete appena scelto il vostro nuovo ufficio.

Un’alternativa più completa (e costosa), ad esempio, potrebbe essere questo modello che include una scrivania metallica a ponte con allungo laterale reversibile su entrambi i lati, una struttura in finitura alluminio satinato o in alternativa di colore bianco, anche qui una cassettiera con tre cassetti e dotata di ruote e, per finire, un contenitore alto con quattro ante in legno nella parte inferiore (complete di serratura) e quattro ante superiori in alluminio anodizzato e vetro. Chiaramente l’impegno economico è differente, non c’è dubbio, ma l’effetto della resa estetica non è paragonabile: la combinazione legno, alluminio e vetro è l’eleganza per eccellenza, e questo ha un costo.

Nel mezzo, tra queste due alternative, c’è una gamma molto ampia di combinazioni e set disponibili sul mercato. Si tratta di trovare quella più adatta alle vostre esigenze, in base allo spazio che avete a disposizione, al budget di riferimento e al vostro gusto personale. Buona scelta!